Il mio nome è Pace, poesia di Özkan Mert

IL MIO NOME È PACE

 

Il mio nome è Pace

Sto arrivando dall’ Asia,

dall’ Africa e dall’ Europa,

dall’ Australia e dall’ America…

 

Il mio nome è Pace

Sto arrivando da mille anni di guerra,

dalle lacrime delle madri private dei loro figli,

dai bambini che la bomba atomica

ha trasformato in cenere.

 

Il mio nome è Pace.

Sto arrivando dallo spazio.

 

Il mio nome è Pace. Sono venuto

a trasformare il mondo in

“un oceano di popoli e di amicizia.

 

Stoccolma, 1984

(Traduzione in italiano di Michela Zanarella)

 

MY NAME IS PEACE

 

My name is Peace

I’m coming from Asia,

Africa and Europe,

Australia and America…

 

My name is Peace

I’m coming from thousand years war,

From tears of mothers deprived of their sons,

From the children that atom bomb

turned into ashes.

 

My name is Peace.

I’m coming from the outer space.

 

My name is Peace. I’ve come

to transform the world into

“an ocean of peoples and friendship

 

1984 / Stockholm

 

 

Precedente Parole escluse nella rassegna "Roma Legge" Successivo Concorso di racconti brevi "Storie in viaggio"