Una poesia di Guido Tracanna

16 ANNI

Le mie mani nelle maniche

della tua tunica

una carezza sull’anima

una danza di marzo

scherza sull’erba umida

indispettita tra le dita

dei piedi nudi.

 

Peccati minimi

nati timidi al polline

di un do-re-mi di sensi:

sedicianni.

 

Tratta da “Epimeleia”, Edizioni Il Foglio (2020)

 

Guido Tracanna (1972) inizia a pubblicare poesia a metà degli anni ’90 e frequenta, sin dai suoi esordi, prestigiosi circoli letterari romani. Raccoglie, inoltre, un gran numero di riconoscimenti letterari, è membro di giuria al Premio l’Arte in Versi, relatore al Festival Internazionale di Tagliacozzo e ospite abituale di eventi letterari tra Roma e l’Abruzzo. Si cimenta nella sperimentazione videopoetica, ottenendo altri riconoscimenti, aprendo un canale YouTube, che raccoglie, ad oggi, diverse migliaia di visualizzazioni e portando un suo testo al Festival GrassoMania 8. E’ alla sua sesta silloge edita.