Una poesia di Benedetto Ghielmi

Accogliere

 

Fuori è buio

regna l’oscurità

dentro di me sento che risuona l’insondabile fiamma che non muore

che cosa sarà di me?

 

Mi tuffo nelle sue braccia fidandomi di qualcosa di più grande

mi trasmette la certezza nell’insicurezza

lento navigare che custodisce la libertà nell’incontro

tutto ciò è grazia

 

acquisisco la consapevolezza che qualcosa è veramente possibile seppur

a volte

avvolto dalla nebbia dell’impossibile.

Cammino custodendo la gioia.

 

Benedetto Ghielmi è nato a Milano il 22 maggio 1988. Trascorre la sua infanzia e giovinezza a Orino (VA). Figlio d’arte, cresciuto in una famiglia numerosa, inizia a dedicarsi alla poesia negli anni dell’università. “Cocci di bottiglia” è la sua prima raccolta di poesie.

Precedente Poesie di Riccardo Delfino Successivo Poesie di Antje Stehn