“Incontro tra gli autori” del Gruppo FB “La forza della parola” del 20 giugno 2020: il resoconto di un’idea nata per gioco, divenuta virale

 

Il 15 giugno scorso sul gruppo Facebook “La forza della parola: poesia e scrittura in libertà” (con oltre 6.000 iscritti) dedicato alla poesia, alla scrittura e alla cultura generale, i due fondatori e amministratori, il poeta e critico letterario jesino Lorenzo Spurio e il poeta e aforista palermitano Emanuele Marcuccio, hanno lanciato un invito a partecipare, sulla medesima pagina, per il solo giorno del 20 giugno, sabato scorso, a un appuntamento virtuale con la letteratura.

Sul frequentatissimo gruppo di scrittura si sono invitati gli iscritti – la gran parte dei quali poeti, aforisti, haijin, scrittori, romanzieri, critici, saggisti, drammaturghi, giornalisti, etc. – a intervenire in una sorta di “reading 2.0” per presentare se stessi e la propria poetica (o attività letteraria). Secondo alcune semplici linee guida inserite sul gruppo per uniformare, tra i vari partecipanti, l’adesione, si è richiesto l’inserimento di una semplice nota bio-bibliografica di poche righe (per agevolare la lettura, senza appesantire con elenchi di premi vinti o quant’altro potesse risultare eccessivo), una propria poesia (o pensiero) scelto e rappresentativo e la propria fotografia. Un modo, inedito sul gruppo, per potersi “incontrare” tra i vari assidui frequentatori, per conoscersi meglio, per dare un volto a chi spesso scrive e, dall’altra parte dello schermo, mai abbiamo incontrato o non conosciamo.

e-sia-poesia

L’iniziativa è decollata nelle primissime ore della mattinata con le prime inserzioni degli autori e si è rivelata un successo immediato e per tutta la giornata. Un fenomeno di partecipazione convinta, assidua, seria e collaborativa, dal momento che in molti, oltre a pubblicare i propri materiali, sono stati felicemente suggestionati a leggere le poesie degli altri, a commentarle; tutto ciò ha permesso – nei limiti del virtuale, s’intende – un vero e proprio scambio tra numerosi membri, che ha consentito di vivificare il già attivissimo gruppo dove giornalmente abbondano recensioni, poesie, note critiche, articoli, segnalazioni e quant’altro.

Hanno preso parte a questa agorà facebookiana sessanta autori (non in ordine cronologico di comparsa, ma in ordine alfabetico): Andrea Ansevini, Cinzia Baldazzi, Laura Barone, Margherita Bonfilio, Luigi Bulla, Maria Salvatrice Chiarello, Rosa Maria Chiarello, Rosa Chiricosta, Annalena Cimino, Tonia Cirigliano, Daniela Dante, Assunta De Maglie, Mario De Rosa, Teresa Anna Rita De Salvatore, Rosanna Di Iorio, Renato Di Pane, Rosa Maria Di Salvatore, Franca Donà, Grazia Dottore, Elena Fanti, Tina Ferreri Tiberio, Grazia Finocchiaro, Sabrina Galli, Alfonso Gargano, Edoardo Guerrini, Giuseppe Guidolin, Antonino Impellizzeri, Maria Teresa Infante, Cristina Lania, Lucia Lascialfari, Irene Lipari, Diego Luschi, Francesca Luzzio, Antonino Magrì, Liliana Manetti, Emanuele Marcuccio, Serenella Menichetti, Laura Mionetto, Alessandra Montali, Hebe Muñoz, Elvira Muscarella, Vittoria Nenzi, Flavia Novelli, Anna Maria Nuzzo, Morena Oro, Gianni Palazzesi, Stefania Pellegrini, Andrea Pergolini, Matteo Piergigli, Gianluca Regondi, Filippo Salvatore, Flavia Scebba, Antonella Seidita, Giorgia Spurio, Lorenzo Spurio, Laura Tommarello, Mirella Vercelli, Gilberto Vergoni, Michela Zanarella, Eleonora Zizzi.

Uno dei fondatori del gruppo, Lorenzo Spurio, quale commento ad esito dell’iniziativa, nella mattinata del 21 giugno, ha scritto: “Un ringraziamento a tutti coloro, poeti e autori vari, che ieri sulla pagina del nostro gruppo hanno preso parte all’appuntamento virtuale di presentazione con loro poesie, pensieri e foto. È stato bello vederci e speriamo di poterlo fare dal vivo quanto prima! L’invito a postare proprie opere, articoli, segnalazioni, notizie e quanto altro, resta vivo e aperto, per fare sì che questo spazio di cultura sia davvero un bacino di condivisione dove c’è confronto”.

Con la viva speranza di poter lanciare in futuro una qualche altra iniziativa analoga che possa realmente animare al dialogo, al confronto, alla partecipazione attiva di quanti giornalmente producono testi, sono pervasi da idee, fomentano l’amore per l’arte, il gruppo Facebook “La forza della parola: poesia e scrittura in libertà” rimane liberamente aperto all’inserimento dei contenuti come sempre.

Precedente Una poesia di Stelvio Di Spigno Successivo Una poesia di Matteo Piergigli

Un commento su ““Incontro tra gli autori” del Gruppo FB “La forza della parola” del 20 giugno 2020: il resoconto di un’idea nata per gioco, divenuta virale

I commenti sono chiusi.