“Hanno portato via il mio unico amore” di Valentina Meloni

Hanno portato via il mio unico amore
tagliate le sue ali di angelo dannato
lo hanno preso e processato
– loro dicono – per troppo amore
pare che mi abbia amato più di quanto si deve
che abbia trascurato Dio per la mia pelle
ma non sanno che attraverso me
egli ha adorato l’altissimo più di ogni altro
non sanno che lo ha glorificato
che ha sussurrato preghiere ardenti
e fatto dell’anima un altare
non sanno, loro, che egli ha reso onore
al cielo desiderante di ogni uomo
che di ogni bacio ne ha fatto un’ orazione
di ogni carezza un rito di purificazione
di ogni sua sillaba l’eucarestia preziosa
della bellezza eterna e silenziosa dell’amore

 

Valentina Meloni

Nata a Roma nel 1976, dal 2007 vive in Val di Chiana dove conduce una vita ritirata tra la campagna umbra e le zone dei Chiari. Scrive poesie, racconti e aforismi. Ha pubblicato per la poesia: la raccolta di haiku con dipinti sumi-e di Santo Previtera Nei giardini di Suzhou (FusibiliaLibri, 2015), Le regole del controdolore (Temperino Rosso, 2016), la raccolta di haiku bilingue Nanita, uscita in allegato alla rivista statunitense Otata (Otata’s Bookshelf, 2017), la raccolta sulla violenza di genere, con fotografie di Annalisa Marino, Eva (Edizioni Nosm, 2018), l’e-book di haiga bilingue Snails (allegato al n.30 della rivista Lumachine, foglio degli amici dello haiku, 2018), con Giorgio Bolla Corrispondenze da un mondo increato – epistolario poetico (La Vita Felice, 2018), Alambic (Progetto Cultura, in uscita); per la letteratura d’infanzia le fiabe illustrate: Storia di Goccia, Nanuk e l’albero dei desideri. Altre poesie, racconti, articoli e saggi sono pubblicati in riviste di settore e raccolte antologiche, tra cui si ricorda la collezione di Aforismi al femminile (Puntoacapo Editrice, 2017) e l’antologia poetica, declinata ancora al femminile, Il corpo, l’eros (Giuliano Ladolfi Editore, 2018). Suoi testi sono stati tradotti in inglese, spagnolo, cinese, giapponese, arabo e sono apparsi in blog, riviste e quotidiani internazionali. È redattrice editoriale per la rubrica interviste Maieutikè della Rivista di Letteratura Euterpe e, nella stessa, curatrice della colonna di haiku Komorebi. In Diwali – rivista contaminata cura le rubriche di saggistica InSistenze e recensioni InDicazioni. Scrive in altre riviste di letteratura e cultura, nei suoi blog di eco-poesia ed ecologia profonda e nel suo sito n a n i t a: www.valentinameloni.com

Precedente Anna Maria Bonfiglio sulla silloge "Pareidolia" del poeta Lorenzo Spurio

Lascia un commento


*